11 febbraio 2008

Fregature

Il sole splende, l'aria è fresca, è una giornata splendida. Ho la macchina rotta, quindi è normale pensare di prendere la bici e fare un giro. 20 minuti andare e 20 tornare, che sarà mai? Anche venerdì ho fatto un giretto, non è successo nulla, anzi, stavo meglio di prima: movimento, tossine che se ne vanno, ossigeno per il cervello.
Risultato: ho un mal di gola fotonico, la voce assomiglia a quella del Principe Azzurro prima di essere baciato dalla principessa (mi sono sempre chiesta come diavolo ha fatto costei a baciare un rospo...mah!) e ad ogni movimento la testa rimbomba. Il richiamo del piumone è sempre più forte, invece come Ulisse mi lego alla sedia e mi consolo con un mantra positivo "starò bene, starò bene, starò bene....al letto ci penso stasera!" - resisto, resisto...ma la voglia di cedere è forte. Mi sono imbottita di spray per la gola, pastiglie ultra-forti, ho fatto i suffumigi, ma non basta.
Ho un esame alle tre e il terrore che sia l'ultimo appello: così cerco di tener duro, perché ho sangue Neri nelle vene, io, mica acqua!

3 responsi:

Pythia ha detto...

28!!!
Miracolosamente la voce è tornata, giusta in tempo per sfoderare le mie conoscenze sui diari veneziani dei primi del '500.
Un trionfo!

Ale ha detto...

Fregature? Ne vuoi sapere una? Bhè ce l'hai davanti ogni giorno. Ce l'hai tra le braccia ogni volta che lo abbracci e quando lo baci. Sono io!
Fregatura è fare uno sport perché "ti dicono che mantiene in forma e fa bene al fisico" e trovarsi diroccato e con le ossa ridotte peggio di chi non ha mai lanciato nemmeno un coriandolo!!!!!!!!!

BRAVA!!!!! 28!!!!!! YEEEEEEEEE!!!!!
Quando andiamo alla Corte Sconte????

Magari brindo anche io..... ;-)

SMACK

Pythia ha detto...

Tu non sei una fregatura! E non dirlo mai più.

Alla corte ci andiamo sabato, va bene? Offro io, ovviamente!

Posta un commento