14 ottobre 2008

Torta morbida di nocciole della mamma

A casa mia giravano chili di nocciole, dell'albero del giardino della casa delle feste - albero che non c'è più causa nuova terrazza :'( c'è la remota speranza che esista un altro nocciolo, nel bosco...farò un sopralluogo, sennò ne pianterò un altro.
Ogni anno mamy si cimenta nella sua torta speciale di nocciole, che piace tanto allo zio e al nonno: quest'anno l'ho preceduta e l'ho fatta io, giuta per il compelanno del nonno (oggi: auguri! +torta+ ), con le debite modifiche.
Quella di mamy puntualmente era secca e piena di scorzette di nocciola, dato che non è abituata a tostarle per togliere le pellicine: quando stavo in collegio ho chiesto consiglio a Madre Maria della cucina, che mi ha suggerito di bagnare la farina di nocciole nel latte. Mamy ci ha provato, ma il risultato è stato pessimo... :-(
Ieri mattina ho sgusciato le nocciole, le ho tostate e ridotte in farina: poi ho aggiunto del latte e le ho messe a riposare in frigo. Alle sei di sera, dopo i miei giri, ho continuato la preparazione.

  • 250 g di nocciole, tostate e ridotte in farina (possono essere sostituite da mandorle o noci)
  • 250 g di zucchero
  • 6 uova, i turoli separati dagli albumi
  • 2 cucchiai di farina
  • una bustina di vanillina
  • 200 g di amaretti (facoltativi)
Io ho aggiunto anche circa 40 g di burro fuso, per ammorbidire un po' l'impasto: in forno a 160° per un'ora circa.
Il risultato è ben diverso dalla torta che conoscevo: soffice e delicato, si scioglie in bocca!
Si può servire con panna montata, o ricoprire di cioccolato fondente: ma anche da sola è fantastica! Dovrò ripeterla, anche perché non sono riuscita a farne una foto... ;-)

2 responsi:

Francesca ha detto...

dà sempre molta soddisfazione quando cucini qualcosa e non fai in tempo a fotografarla :-P

Ale ha detto...

18/10/08 ok?

SMACK

Posta un commento