3 febbraio 2011

Dica trentatrè

Da piccola avevo la R moscia: ho trascorso l'infanzia impelagata in situazioni tipo
- di' rana!
- tzsana
- ma no! Ho detto Rana!
- tzsanaaa
- hai la R moscia!!! Ha-ha-ha-ha-ha!!!

No, c'è da ridere? Ho forse fatto una battuta? Ma andate tutti a giocare a mosca cieca su tetti!

Niente lezioni di dizione, niente ore chiusa in camera a fare esercizi: col tempo, non so come, la R è arrivata a una discreta normalità, tanto che se aveste la fortuna di sentire la mia soave voce probabilmente non ve ne accorgereste.
Il trauma sotto sotto ha lasciato un segno, specialmente perché ho la mamma medico e di bastardi è pieno il mondo: R moscia e dottore uguale "dica trentatrè". Preferivo le rane.
Non trovo altre spiegazioni all'indifferenza con cui ho accettato l'arrivo di questo giorno: le solite crisi da genetliaco sono lontane anni luce, chi mi incontra per la prima volta mi dà anche sei anni in meno di quelli che ho, per somma gioia delle ditte di antirughe. Non ho in programma festeggiamenti da sballo perché mi va bene così - non è che non ho voglia di festeggiare, è più come una sensazione di pace interiore. Perché non riesco ad associare quel numero alla mia persona, non mi viene proprio, ed è strano perché è due volte il mio numero preferito. Sarà il trauma infantile.

O forse non ci voglio pensare perché il più famoso trentatreenne della storia ha fatto una brutta fine.

Tanti auguri a me B-) 

...e la torta ...a me!!!

10 responsi:

Lycas ha detto...

Tanti auguri a tRe, tanti auguri a tRe... :p

aerie ha detto...

Tanti auguri!!!
E poi 33 anni è una bellissima età ;-)

DonatellaM ha detto...

Ciao Anna Letizia,
non prendertela è solo per una anno.
Tanti auguri
DonatellaM

Avstron ha detto...

Due volte 3, solo 9, 333 e 99 sono meglio di questi due 3 :D
Te li ho già fatti ma AUGURI!

Demart ha detto...

"col tempo, non so come, la R è arrivata a una discreta normalità, tanto che se aveste la fortuna di sentire la mia soave voce probabilmente non ve ne accorgereste."
Beata te, io non l'ho mai persa :(
Comunque anche io ho avuto situazioni come la tua. Mamma racconta sempre un aneddoto: c'era a casa il fratello del nonno, io ero piccolissimo e imparavo i numeri, solo che non sapevo dire "quaranta" ecc., perciò 43 = quaqquaté, 44 = quaqquaquaqquo. Zio si divertiva a sentirmi, e un giorno mi chiese ripetutamente "di' quarantaquattro" "quaqquaquaqquo". Al quinto "di' quarantaquattro" me ne uscii con "Va a cacà"

giuseppina ha detto...

Auguri, buon compleanno, ma per spegnere le candeline sulla torta ti hanno obbligata a dire 33??????? Spero di no!

katiu ha detto...

Buon compleanno coetanea!!!!!!!
33 auguri!!!! ;)

witchblue ha detto...

Alla faccia della totzsrta... l'hai fatta tu? No petzschè se l'hai fatta tu è OTZSIGINALISSIMA e STTZSABILIANTE! Tanti autzsutzsi in tzsitardo sulla tzsl, considetzsando che i 33 li ho passati da un po'...potzsca ttzsoia...

Pythia ha detto...

Grazie a tutti e scusate la latitanza ;-)

@Lycas: che ti venga un'eclissi

@Demart: posso darti qualche ripetizione XD

@witch: che tu possa incontrare Lycas in una notte di plenilunio con un'eclissi totale

Ale ha detto...

non si possono leggere i commenti di Witch a lavoro..... non si possono! :D

Posta un commento