1 ottobre 2008

A.A.A. cercasi ipnotizzatore

Qualche anno fa ero solita nascondere le mie gioie in un posto preciso, che per la verità era anche un po' scomodo, tanto che spesso mi passava la voglia di indossare quella collana o quel braccialetto solo al pensiero di doverli ripescare da . Poi devo essermi stufata di questo balletto, così ho tenuto a portata di mano, nel portagioie, i gioielli che usavo più spesso, mentre altri li ho messi in altro loco, non così scomodo da ostacolarne il recupero al bisogno.
Qualche giorno fa, nei miei tentativi di ripristinare i fori ai lobi, mi è tornato in mente un paio di orecchini in oro-oro (non d'argento bagnato in oro, per intenderci) e mi sono messa a cercarli.
Nel portagioie non c'erano. Nel secondo nascondiglio idem. Nel "vecchio" nascondiglio, quello scomodo, zero.
Ho smontato camera mia, rivoltato i cassetti, aperto tutto quello che si poteva aprire, frugato ovunque si potesse frugare: niente.
All'appello mancano alcuni gioielli, oltre ai suddetti orecchini: so di averli messi da qualche parte, ma non ricordo dove. Quando si dice un nascondiglio perfetto...
Sto meditando seriamente di ricorrere all'ipnosi.

Aggiornamento del 3/10: ho ritrovato i gioielli!!! B-) Ieri ho tentato l'impossibile: una volta un'amica mi disse che le risposte sono dentro di noi e che basta porsi una domanda la sera, prima di andare a letto, e poi la risposta sarebbe arrivata il giorno dopo. Presa dalla disperazione, ci ho provato, tanto peggio di così...e invece, stamattina mi è saltato in mente un posto dove non avevo guardato accuratamente e, nella scatola dove credevo fossero delle cartoline c'erano loro! Probabilmente tutto questo è un caso, dato che la maggior parte delle volte l'unica risposta che si riceve è simile a questa...

1 responsi:

Francesca ha detto...

nel caso, poi mi passi il numero? devo scoprire dove cavolo ho infilato la canotta abbinata allo scaldacuore azzurro!

Posta un commento