25 febbraio 2009

Quaresima

Sono nata e cresciuta in una famiglia molto credente, al limite del bigotto: da piccola, ero così succube dei miei che avevo una concezione direi medievale del "peccato" - e che sensi di colpa per niente...!
Certe convinzioni me le sono portate avanti fino al liceo, come per esempio che nei venerdì di Quaresima fosse peccato mortale mangiare carne: una volta ero a pranzo dai nonni e la nonna aveva preparato la pasta al forno che mi piaceva tanto. Peccato che fosse al ragù: ho mangiato per rispetto verso i nonni, ma mi ricordo ancora il groppo in gola che avevo. (Questa non è fede, nossignori: è terrore!)

Ora che penso con la mia testa, mi trovo ad avere lo stesso groppo in gola quando al venerdì papy prepara pesce: per non parlare del nervoso che mi fa mamy quando dice a mio fratello di non mangiare toast a pranzo, piuttosto sushi. (Eh, perché il fratellino si tratta bene)

Il "venerdì di magro" è nato perché nei secoli scorsi la carne era un alimento pregiato, mentre il pesce era un mangiare "povero": allora sì aveva senso rinunciare alla carne.
Oggi abbiamo la fortuna di poter mangiare carne tutti i giorni, tanto che ormai solo certi tipi di carne sono da considerare "pregiati": però si continua a fare "venerdì magro" e si preferisce una bella orata al cartoccio piuttosto che un toast. Se "magro" significa rinuncia, ditemi voi dove sta il sacrificio di mangiare un'orata!
A casa mia si dicono tanto aperti e intelligenti, eppure guai a toccare le regole della religione, per quanto anacronistiche e applicate in modo ridicolo.
Quindi oggi, Mercoledì delle Ceneri, l'O.F. mangerà sushi (12 euro, bibite incluse) al posto di un toast (2,5 euro), misero ma "peccaminoso" per il suo contenuto di 1 fettina di prosciutto.

Non critico mio fratello, povera pecorella, quanto invece chi è talmente bigotto da insegnargli la "retta via".

1 responsi:

Francesca ha detto...

nonna me l'ha detto almeno 5 volte di non mangiare carne ieri... ma mi sono distratta giusto due secondi e mi sono ritrovata con il panino con il tacchino arrosto dentro... alle 15 e dopo una lezione sfiancante di aquagym e con una fame disumana... nemmeno se fosse venuto a prendermi satana in persona avrei rinunciato al mio panino!!! ;-)

Posta un commento