5 luglio 2010

Scappo dalla città

(La vita, l'amore e le marmotte)

Venerdì sera, a bordo dell'Apollo mobile, ci siamo lasciati alle spalle l'afa cittadina per raggiungere l'altopiano dei Sette Comuni: dormire sotto il piumone dopo aver trascorso una giornata a sudare nonostante l'aria condizionata non ha prezzo.
Sabato mattina, nonostante non ne volessi sapere di alzarmi dal letto, Apollo mi ha costretta a fare colazione e prepararmi per la passeggiata che avevamo in programma: non si può iniziare la stagione delle passeggiate in montagna senza una visita alle mie amiche marmotte :D
Raggiunto il nostro luogo d'osservazione preferito, le abbiamo subito viste: e quest'anno erano anche più del solito, in quattro giocherellone, tenere e simpatiche. E per la prima volta le abbiamo sentite fischiare - tutta colpa del cane degli escursionisti che ci hanno raggiunti nel "nostro" angolino.
Sfoggiavo per l'occasione il mio cannone da 300 mm, che su una digitale vale come un 450 mm: il fotografo del gruppetto dei disturbatori aveva un misero 55, e per un po' me la sono sghignazzata. Poi il fascino dei suoi occhi blu ha avuto la meglio, e dopo essermi assicurata che avesse una macchina compatibile, gli ho offerto il mio obiettivo.
Ormai avevo riempito la scheda di memoria e Apollo era incuriosito dalle indicazioni per una malga, che abbiamo deciso di raggiungere: lì abbiamo fatto scorta di formaggio e tosella, chiedendo lumi sul modo migliore di cucinarla. La signora gentile ci ha spiegato che va cotta in tanto burro, praticamente affogata: una bomba calorica, ma ne vale la pena!
Domenica di relax sotto il sole, con un piacevole venticello che faceva il solletico: di tornarcene a casa non ne avevamo nessuna voglia, ma dura lex sed lex.
Com'era previsto, oggi la voglia di studiare è prossima allo zero: il sonno di una notte in bianco e l'afa non sono un buon incentivo.
Certo anche il desktop con un primo piano di Jake Gillenhaal nelle vesti del principe Dastan non aiuta...

2 responsi:

Avstron ha detto...

Che carine le marmotte! Ma non potevi prendertene qualcuna per confezionare la cioccolata? XD

Ah, adesso mi fai sognare la montagna! Con le amiche abbiamo deciso di farci più di una tappa: il festival celtico di Montelago, in montagna a casa di un'amica, e poi a far rafting. Abbiamo comprato persino le tende!

Lycas ha detto...

Belle le marmotte ;-)

Posta un commento