19 settembre 2008

Parcheggi e poercheggi

C'erano una volta i parcheggi a spina di pesce: con una manovra sola si parcheggiavano pure le SW.
Poi è arrivata la strana mania dei parcheggi "a 90°" (non pensare male!!!), che richiedono sforzi sovrumani anche a chi ha una Smars. In contenporanea, sono arrivati i SUV, così il risultato è avere forse qualche parcheggio in più segnato, ma quasi la metà effettivi, dato che i Suddetti Ubiqui Veicoli ne occupano 2 in un colpo solo, neanche fossero la pubblicità del Vernel.
Di tanto in tanto mi capita di dover prendere la Honda, che è più simile a un carro funebre che a una macchina: enorme, ingombrante e con maneggevolezza pari a zero - e per fortuna ha il servosterzo. Di questa macchina non ho proprio le misure: non capisco dove inizia e dove finisce e parcheggiare è un incubo. Come stamattina: vedo l'unico posto libero, infilato tra due auto. Mi appropinquo, prendo la curva alla larga, sterzo per bene..ma niente da fare: il muso è entrato a 3/4, mentre il culo è fuori dalle striscie, ostruendo quindi l'uscita all'auto a fianco. Per fortuna c'era spazio a sufficienza per una manovra indrioculo: qualche volta sono tentata di fare come nella famosa pubbicità, tirare fuori la sega a motore e tranciare il posterione XXXL della mia (odiata) Honda.

1 responsi:

Helios ha detto...

ho come l'impressione che quel "non pensare male!" sia rivolto a me :P

Posta un commento