23 dicembre 2011

Ironia della vita

Notte tra mercoledì e giovedì. Già da tre giorni stavo poco bene, causa freddo e bacilli presi al matrimonio di domenica e mi aspettavo qualcosa di più di tosse e raffreddore e mal di gola.
Mi sveglio tremando dal freddo, nonostante il piumone rinforzato da coperta extra e Apollo di fianco nella versione scalda letto. Imploro con la mia migliore voce da rospo una coperta, Apollo arriva anche con acqua e termometro. Ho male dappertutto, la testa rimbomba, mi sento un macigno al posto dei polmoni, non riesco a scaldarmi: già immagino il responso del termometro, almeno 38°, forse anche 39°.
- Biiip!
37,1°.

37,1°???

Una misera linea di febbre mi fa questo effetto? Stiamo scherzando???
Appena mi capita sotto mano un termometro decente faccio il confronto con il mio: digitale sarà anche meglio, ma io mi fido poco.


1 responsi:

katiu ha detto...

Le uniche 2 volte in vita mia in cui ho avuto i brividi causati dalla febbre, il termometro aveva toccato quota 39.8 .....

Posta un commento